Sede Parma - pulispa.net

Emilia Romagna - Parma

 

Parma (PR) - sede Master

Assistenza Vendita Noleggio

 

str.       Paradigna  -  cap 43100

tel:       0521 1854371

email:  sede.parma@pulimacchine.it

 

 

per le Vostre Macchine Pulizia Industriale

a Parma troverete

 

  • ASSISTENZA (con vastissimo magazzino ricambi)

  • VENDITA (nuovo / dimostrativo / usato)

  • NOLEGGIO (periodo a breve / a medio / a lungo)


Dei seguenti prodotti

 

  • Lavapavimenti  lava pavimenti lavasciugapavimenti lavasciuga pavimenti industriali

  • Motospazzatrici motoscope

  • Aspiratori aspirapolvere aspiraliquidi aspiratrucioli

  • Idropulitrici pulivapor pulitori a vapore


 

 

Ricambi Originali: A.M.E.R. amer , TRE COLLI , INTERPUMP GROUP , SYNCLEAN , S.P.E. ELETTRONICA INDUSTRIALE , C.C.A.G. CROTTI , NUOVA BRESCIA ACCUMULATORI , ADIATEK , CIMEL , OMM LAVAPAVIMENTI , RUFFO , FIMAP , ING. O. FIORENTINI , C.T.M. GROUP , CILMAS CENTRO SUD , COMAC , DEC , DUPLEX , IP CLEANING , FLOOR , NUOVA SVAMEL , KLINDEX , KUNZLE & TASIN , LINDHAUS , COLUMBUS , NUMATIC , LAVORWASH , F.I.M.I.S. fimis , KAPPAEVI , BIEMMEDUE , PULIVAPOR polivapor , TECNOVAP , CASTELLO , COMET , IDROBASE , IDROPAVESE , PULITECNO , HIPRO , KÄRCHER , MAZZONI , SIRIO , PORTOTECNICA , GHIBLI , ELSEA , DEPURECO ASPIRAZIONE INDUSTRIALE , TRON , SALLA di ALBERICHI , SANTOEMMA , TMB , CFM , COYNCO , DELFIN , IPC SOTECO , POLTI , HOOVER , RIBO , SIBILIA , WIRBEL , SOLO , SOCAF , FAIP , PULITEKNO , ISC , ISAL , TENNANT SALES AND SERVICE , DULEVO INTERNATIONAL , HAKO ITALIA , EUREKA , PULIMAT , ELECTROLUX , CIMEX , M.P. MP , NILFISK-ADVANCE , POLI , RCM , ECOLOGICA , LEADER 2000
Oltre ai Consumabili: 3M ITALIA , EUDOREX , FACCO GIUSEPPE & C , SPONTEX PROFESSIONNEL Div. della MAPA SPONTEX ITALIA STEINER ITALIANA , BROZZI , SALVIATO , FALPI , FILMOP , EUROMOP , PULEX , READY SYSTEM , ALCA CHEMICAL , ALLEGRINI S.p.A , ALMA CHIMICA , ALSO Biotech , AR-CO CHIMICA , KEMIKA , FILA INDUSTRIA CHIMICA , SHARK , NETTUNO , I.C.E.FOR , JOHNSONDIVERSEY , DIANOS , ARAL , È COSÌ , ECOLAB , KITER , RARO

 

La provincia di Parma è una provincia italiana dell'Emilia-Romagna di 445.796[2] abitanti, la quarta per popolazione.  Confina a nord con la Lombardia (provincia di Cremona e provincia di Mantova), ad est con la provincia di Reggio Emilia, a sud con la Toscana (provincia di Massa e Carrara) e la Liguria (provincia della Spezia e città metropolitana di Genova), ad ovest con la provincia di Piacenza.  Indice      1 Geografia         1.1 Corsi d'acqua         1.2 Cime         1.3 Laghi         1.4 Parchi     2 Storia     3 Gastronomia     4 Turismo e cultura     5 Economia     6 Infrastrutture         6.1 Autostrade         6.2 Ferrovie         6.3 Tranvie         6.4 Aeroporti     7 Onorificenze     8 Amministrazione     9 Comuni         9.1 Comuni più popolosi         9.2 Comuni ad estremità geografiche         9.3 Unioni di Comuni     10 Assistenza sanitaria         10.1 Assistenza ospedaliera         10.2 Assistenza territoriale     11 Note     12 Voci correlate     13 Altri progetti  Geografia  La provincia è divisa tipicamente in tre zone da nord a sud: pianura, collina e montagna. La parte più a nord, di pianura, è delimitata dal fiume Po. I centri principali delle zone collinari e montane sono situati lungo il corso dei principali fiumi, i quali discendono dall'Appennino parmense scorrendo da sud verso nord e sfociano tipicamente nel Po. Corsi d'acqua  I corsi d'acqua più importanti della provincia sono il Taro, la Parma, il Ceno, il Baganza (che confluisce nel Parma in prossimità del capoluogo) e lo Stirone (che sfocia nel Taro a Fontanelle a pochi chilometri dal Po). Altri importanti corsi d'acqua che attraversano parzialmente la Provincia di Parma sono: il fiume Enza, il fiume Arda e il torrente Ongina. Cime Exquisite-kfind.png     Lo stesso argomento in dettaglio: Appennino_parmense § Montagne.  Le cime più elevate della provincia sono tutte situate sul confine meridionale e tra queste troviamo: il Monte Sillara (1861 metri), il Monte Marmagna (1852 metri), il Monte Orsaro (1831 metri), il Monte Maggiorasca (1804 metri), il Monte Brusà (1796 metri), il Monte Penna (1735 metri), il Monte Gottero (1640 metri), il Monte Molinatico (1549 metri) e il Monte Zuccone (1423 metri). Completamente all'interno del territorio parmense, tra quelli al di sopra dei 1400 metri, troviamo invece: il Monte Navèrt (1654 metri), il Monte Caio (1584 metri), il Monte Cervellino (1492 metri), il Monte Pelpi (1480 metri) e il Monte Polo (1419 metri). Laghi Exquisite-kfind.png     Lo stesso argomento in dettaglio: Laghi dell'Appennino parmense.  Nella zona montana sono presenti anche numerosi laghi tra i quali ricordiamo:      Lago Santo (a 1507 metri di quota, il più esteso lago naturale di tutto l'Appennino settentrionale)     Lago Verde (a 1507 metri di quota)     Lago Ballano (a 1341 metri di quota)     Lago Pradaccio (a 1370 metri di quota)  Parchi Exquisite-kfind.png     Lo stesso argomento in dettaglio: Appennino_parmense § Aree protette.  Nella provincia di Parma, oltre al Parco regionale delle Valli del Cedra e del Parma (chiamato anche Parco dei Cento Laghi) e al Parco nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano, sono presenti anche il Parco fluviale regionale del Taro, il Parco naturale regionale dei Boschi di Carrega e il Parco fluviale regionale dello Stirone. Altre aree protette sono l'Oasi faunistica del Monte Fuso, l'Oasi faunistica del Monte Penna, la Riserva naturale regionale dei Ghirardi, la Riserva naturale orientata Parma Morta, la Riserva naturale orientata del Monte Prinzera e l'oasi Lipu di Torrile. Storia  La provincia di Parma venne istituita nel 1859, con decreto dittatoriale di Carlo Farini, in previsione dell'annessione dell'Emilia al Regno di Sardegna; era suddivisa nei circondari di Parma, di Borgo San Donnino e di Valditaro[3]. Gastronomia  La provincia di Parma, come quella di Piacenza, è conosciuta anche come food valley, ovvero valle del cibo. Tradizione vuole, infatti, che la Provincia vanti una varietà enorme di cibi. I più famosi sono sicuramente i salumi (prosciutto di Parma, salame di Felino, culatello di Zibello, spalla di San Secondo, la spalla cruda di Palasone, lo strolghino, la culaccia, il fiocchetto e la cicciolata) e il formaggio Parmigiano-Reggiano. Sulla fascia collinare si produce il vino DOP Colli di Parma, mentre nella zona della montagna si possono trovare numerosi piatti a base di funghi porcini o tartufo. Tra i primi sono famosi gli gnocchi di patate, i cappelletti in brodo, i tortelli con diversi ripieni (erbetta, patate, zucca, funghi, castagne, Tortél Dóls di Colorno) e le chicche. Tra i secondi ci sono numerosi piatti legati al maiale e alla carne bovina (arrosti ed altre ricette), alla gallina e cappone e alla selvaggina come lepre e coniglio e, nelle zone montuose soprattutto, piatti a base di cinghiale. Alcune delle più grandi industrie della zona (fra le più conosciute troviamo Barilla, Parmalat, Parmacotto, Mutti) sono legate strettamente al cibo; si occupano infatti della produzione di derivati di carni suine, latte, pasta e derivati del pomodoro e di pesce. Turismo e cultura  Dal punto di vista turistico la provincia di Parma è ricca di castelli, pievi, palazzi e ville, risalenti in buona parte all'epoca medievale.  In pianura si trovano: la Villa Pallavicino, la chiesa e convento di Santa Maria degli Angeli, la collegiata di San Bartolomeo Apostolo e la Rocca Pallavicino a Busseto; la Casa natale di Giuseppe Verdi a Roncole Verdi; il Palazzo Pallavicino e la chiesa dei Santi Gervasio e Protasio a Zibello; l'Antica Corte Pallavicina a Polesine Parmense; la magnifica Rocca dei Rossi a San Secondo Parmense, con splendidi affreschi rinascimentali, nei cui dintorni si trova anche la pieve di San Genesio; la Rocca dei Rossi a Roccabianca; la Rocca dei Terzi a Sissa; la notevole Rocca Meli Lupi a Soragna, ove sorgono anche un santuario e una sinagoga; il santuario della Beata Vergine del Santo Rosario e l'importante Rocca Sanvitale a Fontanellato, con dipinti del Parmigianino, nei cui dintorni è collocato pure l'enorme Labirinto della Masone; la grandiosa Reggia a Colorno, ove sorgono anche la cappella Ducale di San Liborio e l'Aranciaia; la città di Fidenza (un tempo Borgo San Donnino), che vanta un notevole Duomo romanico, simile a quello di Parma; l'abbazia cistercense a Fontevivo; il castello di Castelguelfo.  In prima collina sorgono gli importanti centri termali di Tabiano Terme e Salsomaggiore Terme, con i gioielli liberty-déco delle Terme Berzieri e delle sale del Palazzo dei Congressi; nei dintorni si trovano numerosi edifici medievali: la pieve di San Nicomede; il castello di Scipione; il castello di Tabiano; il castello di Bargone; il castello e la pieve di Contignaco.  Nella zona montana si trovano soprattutto castelli difensivi medievali: il severo castello di Bardi; il castello di Compiano; il notevole castello di Torrechiara, ove sorge anche l'antica abbazia benedettina di Santa Maria della Neve; la rocca di Noceto; il castello di Felino; la Rocca Sanvitale di Sala Baganza, con importanti affreschi; il Castello Pallavicino di Varano de' Melegari; il castello di Montechiarugolo, nel cui comune sorge il centro termale di Monticelli Terme. Sono numerosi anche gli edifici religiosi di pregio: la pieve di Bazzano; il Duomo di Berceto; la pieve di Serravalle, con battistero; la pieve di Tizzano Val Parma; la pieve di Zibana, nei pressi di Palanzano; la notevole pieve di Sasso e la pieve di Scurano, nei pressi di Neviano degli Arduini; l'antica Badia Cavana; la romanica chiesa di Santa Maria Assunta a Fornovo di Taro; la pieve di San Prospero a Collecchio; la pieve di Talignano all'interno del Parco naturale regionale dei Boschi di Carrega, ove si trovano anche il Casino dei Boschi ed la Villa del Ferlaro. Di notevole importanza è anche la Villa Magnani a Mamiano, sede della Fondazione Magnani-Rocca, che espone opere inestimabili. Economia  Storica è la presenza in provincia di aziende alimentari famose in tutto il mondo, come Parmalat e Barilla. Infrastrutture La provincia parmense Autostrade  La Provincia è attraversata da due autostrade: in senso est-ovest dalla A1 (Autostrada del Sole) con uscite a Fidenza e Parma e in senso nord-sud dalla A15 (Autocamionale della Cisa) con uscite a Parma Ovest, Fornovo, Borgo Val di Taro e Berceto. Ferrovie  Il territorio della provincia è attraversato dall'importante linea ferroviaria Milano-Bologna di cui la stazione di Parma funge da nodo d'interscambio fondamentale.  Quest'ultima funge da scalo di testa per altre linee che collegano il capoluogo al Tirreno, alle Alpi e al Delta del Po:      la ferrovia Pontremolese;     la ferrovia Parma-Brescia;     la ferrovia Parma-Suzzara (gestita da FER).  Anche la stazione di Fidenza è nodo di interscambio per altre tre ferrovie:      la ferrovia Fidenza-Fornovo di Taro;     la ferrovia Fidenza-Salsomaggiore Terme;     la ferrovia Fidenza-Cremona.  Tranvie  Fra la fine dell'Ottocento e la prima metà del novecento il territorio provinciale fu interessato dalla presenza di numerose tranvie a vapore ed elettriche:      Tranvia Borgo San Donnino-Salsomaggiore     Tranvia Fornace Bizzi-Medesano     Tranvia Soragna-Borgo San Donnino     Tranvia Parma-Langhirano     Tranvia Parma-San Secondo-Busseto     Tranvia Parma-Marzolara     Tranvia Parma-Fornovo     Tranvia Parma-Soragna-Busseto     Tranvia Parma-Traversetolo/Montecchio  Aeroporti  In provincia è presente un solo aeroporto: il Giuseppe Verdi, vicino alla città capoluogo.

 

emiliaromagna.parma@assistenza-macchinepulizia.com

emiliaromagna.parma@assistenza-macchinepulizia.net

emiliaromagna.parma@compro-macchinepulizia.com

emiliaromagna.parma@lavapavimenti-motospazzatrici-aspiratori.com

emiliaromagna.parma@lavapavimenti-motospazzatrici-aspiratori.it 

emiliaromagna.parma@noleggio-macchinepulizia.com

emiliaromagna.parma@ricambi-macchinepulizia.com

emiliaromagna.parma@usato-macchinepulizia.com

emiliaromagna.parma@vendo-macchinepulizia.com