Sede Paderno P. - pulispa.net

per le Vostre Macchine Pulizia Industriale

a Novara troverete

 

  • ASSISTENZA (con vastissimo magazzino ricambi)

  • VENDITA (nuovo / dimostrativo / usato)

  • NOLEGGIO (periodo a breve / a medio / a lungo)


Dei seguenti prodotti

 

  • Lavapavimenti  lava pavimenti lavasciugapavimenti lavasciuga pavimenti industriali

  • Motospazzatrici motoscope

  • Aspiratori aspirapolvere aspiraliquidi aspiratrucioli

  • Idropulitrici pulivapor pulitori a vapore


 

 

Ricambi Originali: A.M.E.R. amer , TRE COLLI , INTERPUMP GROUP , SYNCLEAN , S.P.E. ELETTRONICA INDUSTRIALE , C.C.A.G. CROTTI , NUOVA BRESCIA ACCUMULATORI , ADIATEK , CIMEL , OMM LAVAPAVIMENTI , RUFFO , FIMAP , ING. O. FIORENTINI , C.T.M. GROUP , CILMAS CENTRO SUD , COMAC , DEC , DUPLEX , IP CLEANING , FLOOR , NUOVA SVAMEL , KLINDEX , KUNZLE & TASIN , LINDHAUS , COLUMBUS , NUMATIC , LAVORWASH , F.I.M.I.S. fimis , KAPPAEVI , BIEMMEDUE , PULIVAPOR polivapor , TECNOVAP , CASTELLO , COMET , IDROBASE , IDROPAVESE , PULITECNO , HIPRO , KÄRCHER , MAZZONI , SIRIO , PORTOTECNICA , GHIBLI , ELSEA , DEPURECO ASPIRAZIONE INDUSTRIALE , TRON , SALLA di ALBERICHI , SANTOEMMA , TMB , CFM , COYNCO , DELFIN , IPC SOTECO , POLTI , HOOVER , RIBO , SIBILIA , WIRBEL , SOLO , SOCAF , FAIP , PULITEKNO , ISC , ISAL , TENNANT SALES AND SERVICE , DULEVO INTERNATIONAL , HAKO ITALIA , EUREKA , PULIMAT , ELECTROLUX , CIMEX , M.P. MP , NILFISK-ADVANCE , POLI , RCM , ECOLOGICA , LEADER 2000
Oltre ai Consumabili: 3M ITALIA , EUDOREX , FACCO GIUSEPPE & C , SPONTEX PROFESSIONNEL Div. della MAPA SPONTEX ITALIA STEINER ITALIANA , BROZZI , SALVIATO , FALPI , FILMOP , EUROMOP , PULEX , READY SYSTEM , ALCA CHEMICAL , ALLEGRINI S.p.A , ALMA CHIMICA , ALSO Biotech , AR-CO CHIMICA , KEMIKA , FILA INDUSTRIA CHIMICA , SHARK , NETTUNO , I.C.E.FOR , JOHNSONDIVERSEY , DIANOS , ARAL , È COSÌ , ECOLAB , KITER , RARO

 

La provincia di Novara è una provincia italiana del Piemonte di 373 230 abitanti[1] con capoluogo la città di Novara.  È la settima provincia della regione per estensione e la quarta per popolazione. Confina a nord con la provincia del Verbano Cusio Ossola, nata per scorporo da Novara nel 1992, a ovest con la provincia di Vercelli anch'essa nata per scorporo da Novara nel 1927, ad est con la città metropolitana di Milano e con la provincia di Varese ed a sud con la provincia di Pavia. La provincia di Novara è inoltre membro della Regio Insubrica e costituisce l'estremità occidentale della regione storico-geografica dell'Insubria.  Indice      1 Geografia         1.1 Territorio         1.2 Idrografia     2 Storia     3 Natura         3.1 Parchi Regionali         3.2 Riserve Naturali Regionali     4 Demografia     5 Economia         5.1 Agricoltura e zootecnia         5.2 Aziende principali     6 Cultura         6.1 Castelli         6.2 Sacro Monte di Orta         6.3 Dialetto     7 Amministrazione         7.1 Sedi Giudiziarie         7.2 Uffici Finanziari     8 Viabilità         8.1 Ferrovia         8.2 Strade     9 Comuni         9.1 Comuni più popolosi     10 Note     11 Bibliografia     12 Voci correlate     13 Altri progetti  Geografia  La provincia di Novara si estende fra i fiumi Sesia e Ticino, che delimitano, rispettivamente, il confine occidentale e quello orientale della provincia. A nord e a sud non esistono precisi limiti geografici, pertanto le linee di confine tagliano il territorio seguendo le demarcazioni comunali.  Geograficamente la provincia appartiene ad un più ampio comprensorio che si estende a sud sino al fiume Po, comprendente l'intera Lomellina. Territorio  Il territorio della provincia può essere suddiviso, da sud a nord, in tre diverse zone altimetriche:      la zona di pianura     la zona dei pianalti     la zona dei rilievi  Zona di pianura  Nella metà meridionale il territorio si presenta prevalentemente pianeggiante e fortemente condizionato dalla risicoltura che ha profondamente antropizzato e regolato la zona a fini produttivi, livellando il terreno, disboscando e costruendo una fitta rete irrigua, con canali, rogge, fossi, fontanili. L'aree a maggior estensione risicola sono quelle ad ovest ed a sud del capoluogo. Il centro della città di Novara sorge su un modesto terrazzo morenico, alto una decina di metri, che si estende verso sud fino a Vespolate e rappresenta l'unico elemento che interrompe l'uniformità della pianura.  Zona dei pianalti  Exquisite-kfind.png     Lo stesso argomento in dettaglio: colline novaresi.  Una decina di chilometri a nord di Novara il paesaggio inizia a mutare e la vasta pianura risicola scompare progressivamente per lasciare il posto a modesti rilievi collinari ricoperti di boschi, prati, vigneti e coltivazioni cerealicole asciutte, prevalentemente di mais. Non si tratta però di un territorio collinare omogeneo bensì costituito da pianalti allungati con direzione prevalente nord-sud, alternati a zone pianeggianti dove scorrono i principali corsi d'acqua. Da ovest ad est si possono distinguere tre pianalti delimitati dai fiumi Sesia, Agogna, Terdoppio e Ticino. Questi residui morenici sono stati formati dell'avanzamento e ritiro delle lingue glaciali provenienti dalla Valsesia e dall'Ossola (attraverso il Cusio ed il Verbano) durante il pleistocene e dalla successiva erosione fluviale. Il settore compreso tra la Sesia e l'Agogna, ulteriormente solcato all'interno dal torrente Strona, inizia tra Romagnano Sesia e Borgomanero, terminando presso la frazione Proh di Briona e presenta un dislivello medio di 20 metri rispetto alla pianura circostante. Quest'area offre un terreno particolarmente favorevole alla coltivazione della vite. Il secondo ed il terzo pianalto hanno origine tra Borgomanero e Comignago e terminano l'uno presso la frazione Castelletto di Momo e l'altro a presso la frazione Cavagliano di Bellinzago Novarese. Il terrazzo morenico presente più a sud, tra Novara e Vespolate, potrebbe essere la continuazione di quest'ultimo.  Zona dei rilievi  Al di sopra della linea Romagnano Sesia-Borgomanero, allo sbocco della Valsesia, si eleva il gruppo del monte monte Fenera mentre nell'area settentrionale della provincia si trovano il Lago Maggiore ed il Lago d'Orta; tra i due laghi si erge il massiccio collinare-montuoso del Mergozzolo che culmina con la cima del Mottarone (1.491 m), al confine con la provincia del VCO.