Sede Paderno P. - pulispa.net

Lombardia - Cremona

 

Cremona (CR) - sede Master

Assistenza Vendita Noleggio

 

via       Geromini, 20  -  cap 26100

tel:       0372 1965509

fax:      0372 1960161

email:  sede.cremona@pulimacchine.it

 

 

per le Vostre Macchine Pulizia Industriale

a Cremona troverete

 

  • ASSISTENZA (con vastissimo magazzino ricambi)

  • VENDITA (nuovo / dimostrativo / usato)

  • NOLEGGIO (periodo a breve / a medio / a lungo)


Dei seguenti prodotti

 

  • Lavapavimenti  lava pavimenti lavasciugapavimenti lavasciuga pavimenti industriali

  • Motospazzatrici motoscope

  • Aspiratori aspirapolvere aspiraliquidi aspiratrucioli

  • Idropulitrici pulivapor pulitori a vapore


 

 

Ricambi Originali: A.M.E.R. amer , TRE COLLI , INTERPUMP GROUP , SYNCLEAN , S.P.E. ELETTRONICA INDUSTRIALE , C.C.A.G. CROTTI , NUOVA BRESCIA ACCUMULATORI , ADIATEK , CIMEL , OMM LAVAPAVIMENTI , RUFFO , FIMAP , ING. O. FIORENTINI , C.T.M. GROUP , CILMAS CENTRO SUD , COMAC , DEC , DUPLEX , IP CLEANING , FLOOR , NUOVA SVAMEL , KLINDEX , KUNZLE & TASIN , LINDHAUS , COLUMBUS , NUMATIC , LAVORWASH , F.I.M.I.S. fimis , KAPPAEVI , BIEMMEDUE , PULIVAPOR polivapor , TECNOVAP , CASTELLO , COMET , IDROBASE , IDROPAVESE , PULITECNO , HIPRO , KÄRCHER , MAZZONI , SIRIO , PORTOTECNICA , GHIBLI , ELSEA , DEPURECO ASPIRAZIONE INDUSTRIALE , TRON , SALLA di ALBERICHI , SANTOEMMA , TMB , CFM , COYNCO , DELFIN , IPC SOTECO , POLTI , HOOVER , RIBO , SIBILIA , WIRBEL , SOLO , SOCAF , FAIP , PULITEKNO , ISC , ISAL , TENNANT SALES AND SERVICE , DULEVO INTERNATIONAL , HAKO ITALIA , EUREKA , PULIMAT , ELECTROLUX , CIMEX , M.P. MP , NILFISK-ADVANCE , POLI , RCM , ECOLOGICA , LEADER 2000
Oltre ai Consumabili: 3M ITALIA , EUDOREX , FACCO GIUSEPPE & C , SPONTEX PROFESSIONNEL Div. della MAPA SPONTEX ITALIA STEINER ITALIANA , BROZZI , SALVIATO , FALPI , FILMOP , EUROMOP , PULEX , READY SYSTEM , ALCA CHEMICAL , ALLEGRINI S.p.A , ALMA CHIMICA , ALSO Biotech , AR-CO CHIMICA , KEMIKA , FILA INDUSTRIA CHIMICA , SHARK , NETTUNO , I.C.E.FOR , JOHNSONDIVERSEY , DIANOS , ARAL , È COSÌ , ECOLAB , KITER , RARO

 

La provincia di Cremona è una provincia italiana della Lombardia che confina a nord con la provincia di Bergamo e la provincia di Brescia, a est con la provincia di Mantova, a sud con l'Emilia-Romagna (provincia di Parma, provincia di Piacenza), a ovest con la provincia di Lodi e la città metropolitana di Milano.  I

Le precipitazioni medie annue si aggirano sui 750 mm.  L'umidità relativa può generare nei mesi invernali il fenomeno della nebbia, accentuato in prossimità dei fiumi e dei corsi d'acqua. CREMONA. Storia  I più antichi reperti archeologici rinvenuti nella provincia di Cremona sono ascrivibili al Mesolitico, ma solo nel Neolitico il territorio cremonese ospitò stabilmente delle popolazioni, dedite alla caccia e raccolta nonché all'agricoltura. Particolare importanza ebbe la cultura del Vho (nei pressi di Piadena), i cui appartenenti realizzarono villaggî palafitticoli lungo il corso inferiore dell'Oglio.  Durante le Età dei metalli si verificarono migrazioni verso la pianura Padana dalle zone transalpine: questi popoli, di origine celtica, controllarono il territorio cremonese, senza però stabilirvi insediamenti di grande rilievo. La zona nord-orientale della Provincia fu soggetta ai Galli Cenomani, staziatisi nel Bresciano e di cui vi sono poche testimonianze, concentrate prevalentemente a Piadena. La zona occidentale fu controllata dagli Insubri, ai quali appartenne la piazzaforte di Acerrae, probabilmente nei pressi dell'attuale Pizzighettone, ma della quale non sono state rinvenute testimonianze archeologiche.  La fondazione della colonia di Cremona, nel 218 a.C., primo insediamento romano a nord del fiume Po, si inserì come un cuneo tra le aree di influenza delle due popolazioni celtiche, permettendo ai nuovi arrivati -formalmente alleàti con i Cenomani- di conquistare progressivamente il territorio. L'ager cremonensis era compreso tra i fiumi Po, Adda e Oglio, fino all'attuale abitato di Trigolo. La parte orientale della Provincia appartenne invece probabilmente al territorio di Bergamo.  Una svolta nella storia politico-amministrativa del territorio si ebbe nell'alto Medioevo con l'invasione longobarda dell'Italia settentrionale: dopo la conquista di Cremona, nel 603 d.C., il territorio fu suddiviso tra i ducati longobardi di Bergamo, Brescia, Piacenza, il Gastaldato di Sospiro (Cremona) e il governo vescovile nella città stessa.  Tra il X e l'XI secolo la città di Cremona accrebbe il proprio potere: Matilde di Canossa donò al libero Comune l'Insula Fulcheria (ossia il Cremasco), mentre i vescovi della città ottennero importanti concessioni economiche dall'Imperatore.  Nel XIV secolo il Comune di Cremona raggiunse la sua massima estensione, oltrepassando i confini dell'antico ager romano e addirittura dell'odierna Provincia, spingendosi fino al Fosso bergamasco. Questo canale artificiale venne costruito per delimitare i possedimenti cremonesi da quelli bergamaschi e, più tardi, i territori soggetti all'influenza del Ducato di Milano da quelli appartenenti alla Repubblica di Venezia. Storia della Provincia I circondari della provincia di Cremona secondo il decreto Rattazzi  La provincia di Cremona venne istituita nel 1859 in seguito al Decreto Rattazzi, che ridisegnava la suddivisione amministrativa del Regno di Sardegna dopo l'annessione della Lombardia.  La provincia fu suddivisa nei tre circondari di Cremona, di Casalmaggiore e di Crema.  Nel 1868 la provincia di Mantova, annessa al Regno d'Italia due anni prima, venne ripristinata all'estensione che aveva prima del 1859, e pertanto la provincia di Cremona le cedette alcuni comuni all'estremità orientale, ottenendo contemporaneamente il comune di Ostiano dalla provincia di Brescia.[6] Lo stemma Lo stemma  Lo stemma riunisce i singoli stemmi delle tre principali città: Cremona, Crema e Casalmaggiore. La sua concessione avvenne con regio decreto del 28 marzo 1938 e regie lettere patenti del 10 giugno 1940, e fu trascritta il 28 luglio del 1938 presso il Regio Archivio di Stato di Roma.  Ecco la descrizione araldica:[7] « Partito semitroncato: il 1º fasciato di rosso e d'argento al braccio attraversante in palo, tenente con la mano una palla di oro, per Cremona; il 2º troncato di rosso o d'argento al destrocherio armato impugnante una spada d'acciaio fra due corna di cervo nell'atto di tagliare l'ultimo nodo del corno sinistro, per Crema; il 3º d'azzurro alla porta della città aperta del campo, murata di pietre al naturale, su campagna erbosa, merlata di due merli alla ghibellina, per Casalmaggiore »

 

lombardia.cremona@assistenza-macchinepulizia.com

lombardia.cremona@assistenza-macchinepulizia.net

lombardia.cremona@compro-macchinepulizia.com

lombardia.cremona@lavapavimenti-motospazzatrici-aspiratori.com

lombardia.cremona@lavapavimenti-motospazzatrici-aspiratori.it 

lombardia.cremona@noleggio-macchinepulizia.com

lombardia.cremona@ricambi-macchinepulizia.com

lombardia.cremona@usato-macchinepulizia.com

lombardia.cremona@vendo-macchinepulizia.com